martedì 26 giugno 2012

Listen to the beat






Prima di Manu Chau 
Il capitolo Mano Negra

Listen to the beat beat beat of the song song
Buzzin in my head head head like a bum dum
Listen to the beat, beat of the song
Buzzin in my head, my head like a bum dum

Twits and Jerks do the boogie like one big flop
They dont know about the Soul Wine Habit Club
I sing my song and i'm a 'rocker'
Burning up with the puta's fever

Standin' Alive
We're the King Kong Five
King Kong Jive
On the Gabony Boogie

What's the matter with me
What's the matter with me
I'm playing like i'm shakin 
Under the coconut tree




Muffin zucchine e lime

100 gr. zucchine
180 gr. farina 
1 cucchiaino di lievito
50 gr. formaggio grana
50 gr pecorino
50 gr. olio di semi
30 gr latte
3 uova
la scorza di un lime
un pizzico di zucchero
sale e noce moscata qb


In una terrina unire la farina, il lievito e il formaggio grattugiato.

In un'altra terrina unire con l'aiuto di una frusta le uova con l'olio, il latte e la scorza del lime grattugiato. Aggiungere le zucchine tritate con il mixer, un pizzico di zucchero. Aggiustare con sale e una spolverata di noce moscata. 

Unire i due composti, amalgamare per bene. Prendere i pirottini per i muffin (12 grandi oppure 16 piccoli, in genere per i salati sono meglio quelli piccoli) versare con il cucchiaio il composto. In forno pre riscaldato a 180 gradi per 20 minuti. Servire freddi.

sabato 23 giugno 2012

Cena per tre ... numero perfetto

Il destino a volte mette insieme 
allo stesso tavolo 
persone che non si conoscono 
e che riservano inaspettate sorprese









Ingredienti:


3 zucchine tonde
70 grammi riso
9 pomodorini pachino
3 acciughe
3 cucchiai di grana grattugiato
1 uovo
1 cipollotto di tropea
1 cucchiaino di capperi
origano fresco
sale


In un pentolino di acqua salata mettere a cuocere il riso. Scolarlo un po' prima che arrivi a cottura.

Tagliare le zucchine e scavarle della polpa. Quando l'acqua bolle farle cuocere per 8 minuti, per il "cappellino" invece bastano 5 minuti. Metterle in un piatto capovolte per fare uscire l'acqua.

Nel frattempo tagliare a pezzetti i pomodorini, unire i capperi, le acciughe, il cipollotto sempre tagliato a pezzettini, il grana. Quando il riso è cotto passarlo sotto l'acqua per fermare il bollore, unirlo agli ingredienti, ultimo tocco l'uovo per amalgamare il tutto e l'origano fresco. Un pizzico di sale.

Riempire le zucchine, una spolverata di formaggio grattugiato e in forno a 180 gradi per 30 minuti.


mercoledì 13 giugno 2012

Viaggio al sud con i Massive Attack


#SweetSummerMoments
#friselle con pomodorini pachino







Si inizia con Unfinished Sympathy
si prosegue con Live With Me 
e ...chiudere gli occhi quando parte Safe from Ham







Ingredienti:

delle buone friselle 

pomodorini pachino
filetti di acciuga
capperi

erbe aromatiche 
basilico, erba cipollina, maggiorana, origano, peperoncino

olio d'oliva e sale


Tagliare i pomodorini a pezzettini, aggiungere capperi e acciughe (anche queste a pezzetti), il trito di erbe aromatiche. Aggiustare di sale e rifinire con dell'olio di oliva
Guarnire le frisele, servirle almeno dopo 30 minuti in modo che assorbano la salsa


venerdì 8 giugno 2012

Per una volta parliamo di economia politica


C'è più saggezza nelle parole di Armani 
che nell'ennesimo provvedimento di governo 
per fare quadrare i conti pubblici





http://www.corriere.it/spettacoli/12_giugno_01/armani-non-vende-punta-tutto-su-una-fondazione-daniela-monti_94b2246a-abaa-11e1-b908-fbecd0c99c6b.shtml


Armani non vende più.  «Cedere a un fondo che, dopo un paio di anni, venderà le azioni per guadagnarci? Non mi interessa». Ipotesi due: «Passare la mano a un privato che pensa di poter trattare gli abiti allo stesso modo delle automobili? Non mi interessa neppure questo: per la moda occorrono sensibilità e cuore». 







 «La cosa che mi infastidisce di più è dover riconoscere che non siamo più felici in questa nostra Italia con troppi indagati, con troppi santi che si rivelano tutt'altro. Non so se sia il risultato di un passato lassista, però stiamo andando verso una situazione pericolosa. Penso di andarmene, e poi non lo farò mai. Ma vien voglia di fare qualcosa per risollevare questo Paese».









Immagini tratte 
da Frames of life 2012 Campagna pubblicitaria firmata da da Serge Guerand e girata a Saint Tropez fra il leggendario Club 55 sulla spiaggia Pampelonne, Place des Lices e il porto vecchio   armani.com/framesoflife










domenica 3 giugno 2012

E non chiamatela la solita insalata



Non chiamatela la solita insalata
Non fosse altro perché l'ho raccolta dall'orto
il primo taglio dell'estate 2012
Piantata con cura e cresciuta con amore.






Ingredienti:

misticanza con rucola
4 uova di quaglia
3 filetti di acciuga
scaglie di formaggio di fossa
olio d'oliva e sale 
(sul sale mi sono concessa un piccolo sfizio esotico: 
sale rosa australiano)




venerdì 1 giugno 2012

Cose da donne




Riposte le penne negli astucci, ci sono le seratine con le colleghe. Cose rigorosamente da donne. Ieri sera il menù prevedeva: madeleine salate ai pistacchi e affettati misti; bicchierini di riso; polpettine con formaggio, verdure e spezie, accompagnate da salsine e finale con muffin al caffé e gelato alla crema ...e dell'ottima birra (e qui va detto che la “signorina" Cristina sta allo scaffale degli alcolici come io ai fornelli, non deludiamo mai).




Bicchierini di riso  

Ingredienti per 4 persone
350 riso quello per insalate di riso
pomodorini
peperone giallo
olive taggiasche
cippolloto di tropea
2 filetti acciuga
1 manciata di capperi
origano fresco
sale
olio di oliva


Cuocere il riso in acqua salata. Nel frattempo tagliare a pezzettini minuscoli le verdure, unire tutti gli ingredienti, un pizzico di sale e condire il tutto con dell'ottimo olio di oliva. Scolare il riso, dargli una veloce passata sotto l'acqua fredda per fermare il bollore. Unire riso e verdure, mettere in frigo e servire freddo nei bicchierini.