martedì 31 dicembre 2013

Happy New Year in red



Fine dell'era cool. Il Corriere della Sera, mia lettura preferita del sabato mattina, decreta la sua fine 
per un più appropriato “piacevole"
Vuoi essere alla moda? Evita la parola cool
Anche in inglese è stato sostituito con “delightful". 





Ci ha pensato una donna, Marissa Mayer, mamma, lavoratrice (è soltanto il Ceo di Yahoo, una bazzecola) e rappresentante del potere declinato al femminile, dove l'autorevolezza conta più dell'imposizione. Prendiamo esempio da Marissa è considerato che alla vigilia del nuovo anno almeno un buon proposito va espresso, nel 2014, mettiamo più gentilezza nelle nostre vite. E ora una "piacevole" ricettina, declinata in rosso come vuole la notte di San Silvestro. 




Toploader - Dancing in the Moonlight


Ricettina per due persone: risotto 
con radicchio, melagrana 
mantecato con il taleggio 
da accompagnare con le bollicine 
per un brindisi a tu per tu, senza tanti intrusi







150 gr riso carnaroli
200 gr di radicchio
50/60 gr di taleggio
1 scalogno
1 noce di burro
1 bicchierino di vino bianco secco
una manciata di chicchi di melagrana 
brodo  vegetale 


Mettere una padella antiaderente sul fuoco. Fare imbiondire lo scalogno tagliato a velo in una noce di burro. A parte, in un pentolino, preparare il brodo di cottura con il dado, oppure se avete tempo preparatelo prima con le verdure quelle vere (carota, cipolla, sedano), il risultato e' decisamente migliore.

Tostare il riso per un paio di minuti a fiamma vivace, sfumare con il vino. Aggiungere il radicchio tagliato a striscioline sottili, a metà cottura aggiungere la melagrana (tenerne a parte un paio di chicchi per la decorazione). Cuocere il risotto aggiungendo poco alla volta il brodo.

A fine cottura mantecare con il taleggio. Per impiattare usare il coppapasta e come guarnizione usare qualche chicco di melagrana avanzato.

domenica 8 dicembre 2013

White on White


Mi piace l'allure del Natale nordico
Le sue sfumature fredde 

Bianco tantissimo bianco, ovunque 
Le linee pulite delle decorazioni 

Le pennellate di grigio e del legno 
Il rosso rubino che riscalda il cuore 

I cristalli, le candele 
Le decorazioni preziose della seta cruda 
E, con con equilibrio, piume, lustrini e strass
che a casa mia non mancano mai




Fra i mie indirizzi on line preferiti
continua fonte di ispirazione
vi consiglio un giretto da queste parti:






Mousse di cioccolato bianco







Ingredienti per quattro persone



150 gr cioccolato bianco
200 gr panna liquida
4 uova
granella di pistacchi qb



Sciogliere a bagno maria il cioccolato bianco, aggiungere 50 gr di panna. Separare gli albumi dai tuorli.

Quando il cioccolato è fuso unire le uova, mescolando con la frusta. Montare a neve gli albumi. Incorporarle al cioccolato, partendo dal basso verso l'alto per non fare sgonfiare le chiare montate. Stesso procedimento con il resto della panna, montata a neve.

Prendere quattro bicchierini, dividere la mousse e metterli in frigo per un paio di ore. Servire con la granella di pistacchi.



Infine un doveroso omaggio in stile white




Imagine - John Lennon (1971)






domenica 1 dicembre 2013

Cookies poco complicati


Contro le telerisse voto Fiammetta Fadda. La sua abilità nel commentare prove di cucina mal riuscite è continua fonte d'ispirazione per destreggiarsi nella jiungla quotidiana delle parole. Per esempio, il suo "complicato" e' una via di uscita diplomatica da conversazioni scomode che non promettono nulla di buono. 


Sei una "persona complicata" non ferisce, mette distanza e ... non complica la vita











Per restare in tema di cibo e complicazioni, questi sono biscottini poco complicati. Fanno subito atmosfera natalizia e sono a prova di neofita. Perché il 1 dicembre, in casa, un segnale di festa va dato.



Ingredienti:

250 gr di farina
125 gr di burro freddo
100 gr di zucchero a velo
1 presa di sale
scorza di limone/arancio
1 uovo










Con il mixer servono forse 5 minuti. Unire farina, burro, zucchero a velo, scorza di limone, azionare fino a rendere un composto sabbioso. Aggiungere l'uovo e appena si forma la palla spegnere. Mettere l'impasto a riposare in frigo per un'ora nella pellicola trasparente. 

Muniti di tagliere, matterello e formine natalizie ricavare i biscottini. Tenere uno spessore di 1 centimetro. Prendere un foglio da carta da forno, adagiare i biscottini sulla teglia e metterli in forno per 13/14 minuti a 160 gradi preriscaldato. 

Un po' di zucchero a velo e la prima prova di Natale e' servita.