sabato 8 dicembre 2012

Imagine John





Il loro sogno a occhi aperti fu stroncato da un folle l'8 dicembre 1980, a Manhattan. Cinque pallottole al cuore che non gli dettero scampo. Era a poche centinaia di metri dal Dakota Building e dal loro appartamento bianco. Mi domando come Yoko abbia potuto sopravvivere alla morte di John Lennon. Legati da quell'amore unico, così avanti sui tempi che forse solo ai giorni nostri si riesce a comprendere. 









Vellutata di cavolfiore

ingredienti per due persone

1/1 cipolla bianca
1/2 cavolfiore
1 patata media
1 tazzina di panna di soia
1 pezzetto di zenzero
1 pizzico di peperoncino
brodo vegetale
olio evo
paprika







Affettare la cipolla a fettine sottili, nel frattempo mettere sul fuoco una casseruola con un filo d'olio evo, il pezzetto di zenzero e il peperoncino. Aggiungere la cipolla, passarla per qualche minuto nella casseruola. Pulire e tagliare a pezzi grossolani la patata e il cavolfiore. Unire le verdure e farle rosolare per un paio di minuti.  Aggiungere un paio di tazze di brodo vegetale e cuocere a fuoco medio per 20 minuti. Con un frullatore a immersione ridurre le verdure, unire la panna di soia e portare tutto a bollore per un paio di minuti. Servire con una spolverata di paprika e un fio di olio a crudo.


1 commento:

  1. Sembra impossibile che siano passati più di trent'anni... ma Lennon vive nelle sue meravigliose canzoni...

    Ricetta perfetta per questo 8 dicembre di neve e gelo!

    RispondiElimina