venerdì 7 settembre 2012

La strada per Parigi passa dai carboidrati







Ok, ha venduto l'anima al diavolo appena messe un paio di Jimmy Choo e ci ha messo davvero poco a passare dal golfino infeltrito, colore simil ceruleo, agli stivali mozzafiato di Chanel; eppure "la ragazza sveglia e grassa", sì proprio quella che impunemente sceglieva la minestra di mais e "mangiava carboidrati" è arrivata a Parigi.

In attesa di raggiungere la mia nuova Parigi e poi come da copione smobilitare tutto per inseguire nuovi sogni, mi tuffo in uno spacchettino simil couture.



Spaghettino 
simil couture con stridoli

Ingredienti per due persone:





160 gr spaghetti
1 mazzetto di stridoli
1 manciata di pomodorini
sale, pepe, olio evo qb
aglio e timo

In una casseruola fare appassire l'aglio in un filo di olio, toglierlo prima di unire i pomodorini tagliati a cubetti e le foglioline degli stridoli. Fare cuocere per una decina di minuti, regolare di sale e pepe.

Mettere a bollire l'acqua per la pasta in una pentola, aggiungere il sale e fare cuocere gli spaghetti al dente. Finire la cottura in padella con il sugo. 

Servirli con qualche fogliolina di timo.


"That's all"






















1 commento:

  1. E vada per i carboidrati!!!... Parigi può attendere...

    RispondiElimina