venerdì 4 maggio 2012

Sempre dalla parte di Linda





Da tempo non calca più le passerelle, ma Linda Evangelista resta un’icona del fashion system. Camaleontica, bellezza dai canoni non convenzionali: si tagliò i capelli scuri alla maschietto quando imperavano le bionde con le chiome lunghe stile Christie Brinkley





Bionda platino, rosso chimico 
castana borghese
ogni sui cambiamento dettava - e detta - moda




Memorabile la sua fugace apparizione nel video Freedom di George Michael con Christy Turlington e Naomi Campbell, tanto da guadagnarsi il titolo di “the trinity”, il trio delle acclamate modelle che nei primi anni Novanta dominò la moda mondiale. 




Linda Evangelista in queste ore è tornata di attualità. Accusa il magnate francese Francois-Henri Pinault di averle chiesto di abortire il figlio Augustin. Il bimbo che oggi ha 5 anni è nato durante una breve relazione tra i due - secondo i rumors - durante il periodo di crisi fra l'imprenditore e l’attrice Salma Hayek, dalla quale, a pochi mesi di distanza, ha poi avuto una bimba.




Pinaul ha respinto l'accusa e il caso è finito in un tribunale a Manhattan.






Dalla parte di Linda, sempre e comunque

Nessun commento:

Posta un commento