lunedì 2 aprile 2012

Pomeriggio vintage






“In quell'estate avevo diciassette anni 
ed ero perfettamente felice. 
Gli "altri" erano mio padre ed Elsa, la sua amante".

Françoise Sagan, Bonjour tristesse, Longanesi, traduzione di Ruggero Sandanieli





Attualissimo, come se il 1954 fosse appena dietro l'angolo. Da leggere e rileggere: Cecilia, terribile diciassettenne francese in vacanza in una villa in prossimità di Nizza assieme al padre vedovo e alla sua amica Elsa, a cui presto si aggiunge l'affascinante Anna. Protagonisti della pellicola: Jean Seberg, David Niven e Deborah Kerr.




Erano gli anni della Nouvelle Vague
erano gli anni Sessanta, c'era un'icona di stile americana ma dal perfetto 
allure franceseJean Seberg







A lei è dedicato anche un omaggio 
postumo nel film Forrest Gump 


Il personaggio amato 
dal protagonista — Jenny Curran — è 
ispirato alla sua figura







À bout de souffle

(Fino all'ultimo respiro)
sorridente venditrice dell’Herald Tribune 
sugli Champs-Elysées


Nessun commento:

Posta un commento